Condizioni generali di contratto di vendita di singoli servizi turistici

  • 1.1 Cessione della prenotazione: Il consumatore che sia nell’impossibilità di usufruire del viaggio prenotato, può cedere la propria prenotazione ad una terza persona che soddisfi le condizioni richieste per il viaggio, dopo aver informato Villaggi Mare T.O., a mezzo fax o e-mail, che dovranno pervenire entro e non oltre i 4 giorni lavorativi prima della partenza, indicando le generalità complete del cessionario. Tuttavia, Villaggi Mare T.O. non sarà responsabile della eventuale mancata accettazione del nuovo nominativo da parte dei terzi fornitori del servizio (soggiorno). Il viaggiatore cedente ed il cessionario sono solidamente responsabili per il pagamento del saldo del prezzo, nonché delle spese complementari da detta cessione, pari ad € 30.00.
  • 1.2 Recesso: in caso di recesso dal contratto di viaggio, il consumatore è tenuto a versare, quale corrispettivo per il recesso, ex art. 1373 III comma c.c. quanto in appresso specificato (il calcolo dei giorni non include quello del recesso, che deve pervenire in un giorno lavorativo antecedente quello di inizio del viaggio):
    a) 30% della quota di partecipazione fino a 20 giorni di calendario prima della partenza;
    b) 100% della quota di partecipazione dopo tali termini.
    Nessun rimborso spetta al consumatore che decida di interrompere il soggiorno già intrapreso.
  • 1.3 Recesso senza penalità: il consumatore potrà recedere dal contratto di viaggio senza versare il corrispettivo per recesso di cui al precedente art. 7.2, in caso di modifica significativa da parte di Villaggi Mare T.O. di uno degli elementi essenziali del contratto, cioè: aumento del prezzo del viaggio superiore al 10% del prezzo globale; slittamento della data di partenza superiore a 48 ore; modifica della categoria dell’albergo. In tal caso il consumatore sarà tenuto a comunicare entro 48 ore dal ricevimento della comunicazione di modifica, se intende esercitare il diritto di recesso, ovvero accettare la modifica. In assenza di tale comunicazione scritta da parte del consumatore, la modifica si intende accettata. Nel caso in cui il consumatore eserciti il diritto di recesso, lo stesso potrà usufruire di altro viaggio di pari valore, da scegliere tra le proposte disponibili a tale data sul catalogo di Villaggi Mare T.O. Se non intende usufruire di altro viaggio, il consumatore potrà richiedere il rimborso delle somme già versate, che gli verrà corrisposto entro 7 giorni dalla ricezione della comunicazione di non voler usufruire delle proposte alternative.

Condizioni Polizza Annullamento

La presente garanzia è valida ed operante solo se è stata richiamata sulla scheda di polizza ed è stato corrisposto il relativo premio.
Art. 4.1 - Oggetto dell’assicurazione
L’Impresa mette a disposizione dell’Assicurato un importo pari alla penale applicata contrattualmente sa un operatore turistico indennizzerà, in base alle condizioni della presente polizza, l’Assicurato ed un solo compagno di viaggio purché assicurato ed iscritto allo stesso viaggio, il corrispettivo di recesso derivante dall’annullamento dei servizi turistici, determinato ai sensi delle Condizioni Generali di contratto, che sia conseguenza di circostanze imprevedibili al momento della prenotazione del viaggio o dei servizi turistici determinate da:
- decesso, malattia o infortunio dell’Assicurato o del Compagno di viaggio del loro coniuge/convivente more uxorio, genitori, figli, suoceri. Socio contitolare della Ditta dell’Assicurato o del diretto superiore, di gravità tale da indurre l’Assicurato a non intraprendere il viaggio a causa delle sue condizioni di salute o della necessità di prestare assistenza alle persone sopra citate malate o infortunate.
- danni materiali all’abitazione, allo studio od all’impresa dell’Assicurato o dei suoi familiari che ne rendano indispensabile e indifferibile la sua presenza;
- impossibilità dell’Assicurato a raggiungere il luogo di partenza a seguito di gravi calamità naturali dichiarate dalle competenti Autorità;
- guasto o incidente al mezzo di trasporto utilizzato dall’assicurato che gli impedisca di raggiungere il luogo di partenza del viaggio;
- citazione in Tribunale o convocazione a Giudice Popolare dell’Assicurato, avvenute successivamente alla prenotazione;
- furto dei documenti dell’Assicurato necessari all’espatrio, quando sia comprovata l’impossibilità materiale del loro rifacimento in tempo utile per la partenza;
- impossibilità di usufruire da parte dell’Assicurato delle ferie già pianificate a seguito di nuova assunzione o licenziamento da parte del datore di lavoro;
- impossibilità di raggiungere la destinazione prescelta a seguito di dirottamento causato da atti di pirateria aerea;
- impossibilità ad intraprendere il viaggio a seguito della variazione della data: della sessione di esami scolastici o di abilitazione all’esercizio dell’attività professionale o di partecipazione ad un concorso pubblico.